Biografia

 

Nata nel 1990 a Roma, inizio a studiare fotografia da autodidatta durante gli anni del liceo, svolgendo in seguito i corsi di reportage e post-produzione con Photoshop presso Officine Fotografiche a Roma e il corso di Portfolio WordPress presso l’ISFCI di Roma.

Nel 2011 inizio uno stage di 6 mesi in AGF, Agenzia Giornalistica Fotografica, dove per la prima volta lavoro all’archiviazione e alla didascalizzazione analogica e digitale, oltre che al desk-office (dove imparo il workflow, dalla ricezione dei servizi dei reporter, al caricamento nell’archivio online fino all’invio alle testate nazionali e internazionali).
Ancora oggi lavoro per AGF come ricercatrice iconografica e digital marketing specialist. Collaboro con l’agenzia anche come reporter freelance.

Mi laureo nel 2016 in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Roma Tre, con la tesi “Prospettive del Fotogiornalismo nella società digitalizzata”.

Nel 2018 ho preso parte come speaker all’International Journalism Festival di Perugia nel workshop: Professione Fotoreporter – Storie, strumenti e nuovi linguaggi, con Enrica Scalfari (Ceo AGF), Alessandro Serranò (Fotoreporter) e Luigi Narici (Storyteller e Videomaker).

Nel 2019 ho iniziato a collaborare con l’Archivio Riccardi: oltre tre milioni di fotografie di vita politica, sociale e di costume degli ultimi settantacinque anni di Storia italiana, tutte prodotte da Carlo Riccardi. In quell’anno con Maurizio Riccardi e Giovanni Currado curo la mostra “Italia al voto – Quando il web era la strada”: un racconto attraverso le immagini storiche dell’Archivio Carlo Riccardi della vita politica del nostro paese dal dopoguerra agli anni ‘70. Da questo progetto è nato un libro fotografico omonimo.

Nel 2020 curo con Maurizio Riccardi e Giovanni Currado la realizzazione del volume fotografico “L’Europa unita e i suoi protagonisti – Dalla dichiarazione Schuman all’Euro”, Un progetto in collaborazione della comunità europea in occasione dei 70 anni dalla sua creazione, con i contributi di Lorenzo Bini Smaghi, Mario Morcellini e Gian Maria Fara.